Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Vendesi Casale a San Marco Argentano (Cosenza)

 

Vacanze in Sila al miglior prezzo

Come Prenotare

Tel: 3494133462 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lo stesso appartamento a prezzi diversi in base alle tue esigenze

(Vedi Le foto Appartamento Carla)

Secondo Piano con Ascensore
13569837 10209358197294951 690289384 o 108x72

Siamo Presenti anche su:

BB30

 Oppure Prenotate on line da :

 

 CasaVacanze HomeAway  Booking  (Extranet)

Airbnb  Tripadvisor HouseTrip Subito Tripadivisor

Prossimamente anche su: Rentalia

 EHR

A pochi metri dal precedente appartamento

Casa Vacanze I Due Pini
Piano terra

Vedi Foto

107085836

 

Consigli Su Cosa Visitare

Parco Cupone(distanza da casa 7km)

Cupone, a ridosso del lago Cecita, in comune di Spezzano della Sila, dall’omonimo fiume che vi scorre, lega la sua memoria storica alle lunghe contese territoriali tra Demanio e privati cittadini definitesi solamente nel maggio del 1876. Alla corposa formazione pura di pino laricio, a densità colma, con esemplari monumentali ancora in vita, alla quale si alternano aree pascolative, fa riscontro un oculato programma di sfruttamento delle sue risorse, fin dai primi decenni del XX secolo. Dapprima solo segheria, produce poi, con appositi impianti, colofonia ed essenza di trementina, conclude l’esperienza economico-produttiva con attività di falegnameria per diventare da ultimo centro propulsore di politiche di difesa e conservazione ambientale. Approfondimento.

 

Lorica (km 28)

Lorica è un villaggio turistico della Sila Grande. Il territorio del complesso turistico ricade in tre comuni diversi della provincia di CosenzaSan Giovanni in FiorePedace e Serra Pedace. Il centro abitato è situato nel territorio dei primi due comuni, mentre nel territorio del terzo ricade soltanto l'impianto di risalita e i relativi servizi. La frazione si trova a 1315 metri s.l.m.. Approfondimenti

 

Silvana Mansio (Km 18)

Frazione del comune di Serra Pedace adagiata a 1.470 metri di altitudine tra i distesi pianori della Sila, Silvana Mansio è una piccola e graziosa località turistica del cosentino, caratterizzata dai piccoli chalet di motagna tutti completamente in legno.

Silvana Mansio nasce in epoca romana come stazione di sosta lungo l'antica "strada degli eserciti" un tratto di strada che univa il Golfo di Sibari sullo Ionio al Golfo di Sant'Eufemia sul mar Tirreno tagliando proprio le montagne della Sila, e consentendo agli eserciti di Roma di spostarsi con rapidità da una costa all'altra dello Stivale.

Questa strada di età millenaria, percorsa da tutti i regnanti del mezzogiorno, è tra quelle più documentate che riguardano la Calabria. I romani individuarono sull'esteso pianoro un posto idoneo per la costruzione di una stazione atta ad ospitare il transito degli eserciti che dovevano spostarsi con rapidità dalla costa ionica a quella tirrenica. (approfondimenti)

 

I Gifanti di Fallistro ( KM 7)

Il Bosco di Fallistro ricade nel territorio del Comune di Spezzano della Sila in provincia di Cosenza, nella Sila Grande e nel bacino del Fiume Neto.

Ha una superficie di 6.51.50 ettari, racchiusi in un perimetro di 1,2 Km.

Altimetricamente l’area si sviluppa tra 1398 metri s.l.m nel settore orientale e 1448 metri nel settore nord-occidentale, con un dislivello di 50 metri.

La quota media è di 1420 metri.

È caratterizzata da una vegetazione in cui i pini larici ultracentenari sono predominanti sul pioppo tremolo, sul faggio e sull’acero montano.

Da studi condotti su campioni legnosi e da osservazioni di campo, si stima che l’origine della pineta possa risalire agli anni 1620-1650, quando il proprietario del terreno, edificare le costruzioni per dimora estiva e per una filanda, si preoccupò di abbellire e proteggere le case con filari di acero montano e di impiantare la pineta sotto la quale erigere ricoveri non appena la copertura e la consistenza del bosco l’avessero consentito.

L’area è caratterizzata da zone pianeggianti o in leggero pendio alle quote più elevate e da aree che degradano verso oriente.

La Riserva Naturale "I Giganti della Sila" è affidata in gestione al FAI – Fondo Ambiente Italiano dal 2016. approfondimenti

                              LOCALITA' DA VISITARE   PAG .2 >

Informazioni aggiuntive